City of Guitars

La chitarra come strumento di vita

a cura di Giulio Ceppi e Luigi Pedrazzi

Arengario di Monza

10 maggio -2 luglio 2017

orari: da martedì a domenica 11-13 /16-20

giovedì apertura fino alle 23 - lunedì chiuso

 

La chitarra come strumento di vita: una passione che raccoglie generazioni e non conosce declino. La mostra City of Guitars porta per la prima volta a Monza una lettura nuova e spettacolare di questo universo musicale che affascina e sorprende, e che appartiene alla quotidianità di molti di noi, musicisti o no. La versatilità d'uso della chitarra descritta attraverso stili peculiari: i differenti modi di intendere e usare la chitarra, declinati attraverso i mondi di riferimento culturali, estetici, e stilistici che ne fanno lo strumento musicale più diffuso, versatile e amato della musica rock.

In mostra oltre 90 spettacolari immagini catturate dal vivo da 4 storici fotografi del rock, accompagnate da oltre 30 chitarre che ne hanno segnato la storia.

LE FOTOGRAFIE

Celebrano i musicisti catturati on stage nelle loro pose più glamour e intriganti: da BBKing a Chuk Berry, da Carlos Santana a Steve Vai, Pat Metheny, Robert Fripp, Patty Smith, Frank Zappa, Caetano Veloso, Pino Daniele, Aerosmith, Kiss, artisti che costituiscono parte dell'immaginario musicale collettivo e che fanno della chitarra un oggetto sempre diverso e affascinante.

LE CHITARRE

Dalle varie versioni delle mitiche Fender Stratocaster alla verde Rich Bich di Slash, da un Les Paul nero del 1973 "Black Beauty" a una Yamaha SG 2000 "Deep Purple" molto rara, sono esposte chitarre rare ed inconsuete.

I FOTOGRAFI

Massimo Barbaglia, Gigliola Di Piazza, Bruno Marzi, Angelo Radaelli

 

Mostra ideata e prodotta da Arteutopia e Clarart in collaborazione con il Comune di Monza, Rolling Stone e Gibson.